Nuova legge vieta ai negozi di Chicago di vendere cuccioli da allevamento

photolibrary_rm_photo_of_puppy_and_bunny

Da oggi a Chicago ai negozi di animali è vietato vendere cuccioli di cane, gatto e coniglio allevati appositamente.

A partire da gennaio 2015 gli animali in negozio dovranno provenire tutti da canili e rifugi in modo da aiutare le varie associazioni con le adozioni e permettere a questi animali di trovare finalmente una famiglia.

Negli Stati Uniti infatti c’è un grosso commercio di animali da compagnia  allevati di proposito in condizioni terribili, si tratta di vere e proprie fabbriche in cui cani, gatti e conigli vengono mantenuti in vita solo per dare alla luce un numero spropositato di cuccioli da rivendere.
D’altra parte i canili sono sempre più pieni, ormai in sovrannumero, e anche il canile più ben tenuto non ce la fa ad assicurare un buon livello di benessere a tutti i cuccioli.

Questa nuova legge insomma è proprio quello che ci voleva. La cosa bella è che la stessa ordinanza sarà discussa anche in altre 40 città degli Stati Uniti, incrociamo le dita perchè si diffonda a macchia d’olio!

Condividi questo articolo per far sapere a tutti questa bella notizia:  più siamo a parlarne, prima potrà succedere anche in Italia!

Vuoi più articoli come questo?
Siamo in missione per condividere articoli che ispirino amore per gli animali e per la Natura. Unisciti a noi e vedi da te!